È praticamente inevitabile che agenti esterni quali le piogge acide, la sporcizia delle strade, l’umidità, gli sbalzi di temperatura, i raggi solari, il sale antigelo, i gas industriali, gli escrementi degli uccelli e le resine, intacchino la verniciatura. Inoltre, l’uso di detergenti durante il lavaggio e l’azione abrasiva del lavaggio stesso, contribuiscono a danneggiare la verniciatura. Senza una cura regolare ed appropriata, il ciclo di verniciatura perde brillantezza e la naturale resistenza all’umidità. Per questo motivo, solo la giusta cura e protezione con prodotti quali polish e cere possono mantenere integra la verniciatura.

Prima del trattamento con lucidanti e cere di protezione, è essenziale lavare accuratamente la superficie. Non lucidare od applicare lucidanti/cere alla luce diretta del sole in quanto, una superficie surriscaldata è più sensibile e quindi più difficile da proteggere. Le informazioni sull’uso dei prodotti Glasurit per la cura della verniciatura sono fornite nel capitolo C7 del “Manuale di verniciatura per autoveicoli”.

Le verniciature di ripristino nelle prime 4-5 settimane dovrebbero essere lavate soltanto con acqua pulita e senza additivi. In questo periodo, il film di verniciatura indurisce ed i solventi vengono dissolti. Successivamente, qualsiasi tipo di lavaggio  è possibile (autolavaggio, lavaggio ad alta pressione ecc.).

Si raccomanda di proteggere la superficie con un polish ad alta brillantezza il quale, andrebbe applicato con un panno compiendo movimenti circolari; dopo l’asciugatura, lucidare con un panno morbido privo di lanugine. La protezione mediante polish rende la superficie verniciata  altamente impermeabile di conseguenza, quando l’acqua non forma più delle gocce o non scivola sulla superficie, significa che è necessario effettuare una lucidatura (in normali condizioni, un minimo di due volte all’anno). 

Una leggera velatura della verniciatura (ad es. veicoli nuovi) può essere facilmente rimossa con un polish ad alta brillantezza. Stendere il polish dopo aver pulito la superficie verniciata e, una volta asciugato, passare con uno straccio morbido o con cotone idrofilo. Per salvaguardare la brillantezza della superficie, applicare poi una cera dura.

Nel caso di vecchie verniciature o verniciature danneggiate dagli agenti atmosferici è necessario lavare ed asciugare preventivamente il veicolo e, trattarlo successivamente con un detergente adatto (impregnare un panno morbido ed applicarlo compiendo movimenti circolari ad una sezione per volta). Lo straccio può assumere il colore della vernice dal momento che le particelle di sporcizia vengono rimosse. Dopo un’accurata pulizia, è essenziale proteggere la superficie lucidata applicando una cera dura. Oltre ad una regolare manutenzione e  cura, si raccomanda un’attenta verifica della verniciatura almeno una volta l’anno (in particolare prima del periodo invernale); ciò al fine di rilevare danni da colpi di sasso (o da altri agenti) i quali, andrebbero riparati ove necessario. In tal modo, si evita che la verniciatura si deteriori ulteriormente.